Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Storie di ordinaria incomprensione

KolymaKolyma Veterano Pro
Oggi ho detto a una mia cara amica che secondo me lei è Aspie; non ha problemi sociali nè di comunicazione ma ha sensi molto accentuati, ribelle, incompresa e leale fino al punto che un NT definirebbe inutile. Ha fatto l'Aspie-quiz e il risultato è stato 130 ND e 90 NT, quindi Aspie (suppongo) subclinico.
L'ha detto al suo ragazzo che si è ribellato all'idea, affermando che il suo problema non esiste e che l'Asperger è una sindrome grave. Wikipedia style immagino >:P
E' accaduto anche a voi di scontrarvi con una mentalità del genere?

P.S. Ieri ho avuto la diagnosi ufficiale
;)
Indecisotestadimorto
Post edited by yugen on
Despite all my rage I am still just a rat in a cage

Then someone will say what is lost can never be saved

Commenti

  • ct87ct87 Colonna
    Pubblicazioni: 2,956
    Si, due o tre persone "poco informate" per non dire ottuse le ho incontrate anch'io, insomma quelli che avendo visto un individuo kanner pensano che l'autismo sia uno e tutti gli autistici debbano essere così.
    È come dire che tutte le fratture sono uguali; no gran bella fregnaccia.
    KolymaIndecisovanessatestadimorto
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • vanessavanessa Colonna
    Pubblicazioni: 1,163
    In genere le persone poco e informate e purtroppo a volte anche quelle che dovrebbero esserlo hanno una visione dell' autismo limitata ai casi gravi e molto gravi.
    ct87
  • CyranoCyrano Pilastro
    Pubblicazioni: 1,041
    Sino ad ora sono 6 le persone che sanno della mia scoperta. Mia moglie, che è stata la prima a "diagnosticarmela", la psichiatra che sta facendo la diagnosi, il mio psicologo, che si è detto contento di questa scoperta, perché colma le lacune di comprensione che erano rimaste, un amico, l'unico che mi ha supportato, forse perché anche lui ha i suoi problemi psicologici, un altro amico, cattolico, non so sino a che punto convinto di quanto gli ho detto, e il mio capo.
    Io lavoro in un presidio riabilitativo per disabili gravi; dopo lunga meditazione ho deciso di dirlo alla mia coordinatrice, super-cattolica di ferro con allergie a tutto quanto inizia con "psico", perché sapevo che è così corretta che avrebbe cercato, nei limiti delle necessità di lavoro, di alleggerirmi, facendomi evitare il più possibile le situazioni che mi mettono in difficoltà. Avevo ragione: le do atto del fatto che lo sta facendo.
    Ma privatamente è stata più sincera, chiedendomi se non stessi facendo in modo da sembrarlo, magari involontariamente, essendo lei incredula che uno come me sia un po' autistico. Potrei innervosirmi, ma poi penso che, nonostante le 7,5 ore al giorno passate assieme, non sa quasi nulla di me, anche se ha visto un mio meltdown sul lavoro (mi stavano lasciando da solo a gestire una situazione di m**** e ho perso la pazienza nell'unico modo nel quale sono capace), uno shutdown, e qualche situazione difficile (entrambi causati dal rumore, che in un posto con 14 disabili e 8 operatori è inevitabile).
    E' anche per questo che sto facendo la diagnosi: lei si metterà il cuore in pace, e dovrà continuare a tenerlo presente.
    testadimortoIndecisosilvia78
    I portoni del mio isolamento cingono parchi di infinito… (Pessoa)
Accedi oppure Registrati per commentare.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online