Spazio Asperger è attivo anche su Facebook.

Per raggiungere la nostra pagina con gli argomenti più discussi del giorno, news e immagini cercate "spazioasperger.it"

Per un gruppo indirizzato a ricerca e terapia cercate "Ricerca e terapia nello Spettro Autistico"

Identità di genere e cisgender

Il termine identità di genere indica il genere in cui una persona si identifica cioè, se si percepisce uomo, donna, o in qualcosa di diverso da queste due polarità (ad esempio nessuno dei due, entrambi contemporaneamente, entrambi alternativamente e così via).

Essere cisgender (o cisessuale) indica la concordanza tra l'identità di genere e il sesso biologico. Si tratta quindi della stragrande maggioranza delle persone ed è il contrario di transgender ovvero chi ha il corpo di un sesso ma si sente del genere opposto.

Di solito si vede tutto dal punto di vista secondo il quale ognuno vorrebbe sempre un corpo allineato all'identità di genere (da qui ad esempio la disforia per i transgender) quindi si detta implicitamente una gerarchia nella quale mente>corpo.

Ciò che mi (anzi vi, nel mio caso già lo so) chiedo è: che effetto avrebbe un ipotetico cambio di corpo con uno del sesso opposto sulla vostra psiche? Sviluppereste una disforia di genere? Vi identificherete col genere pre-trasformazione o con quello post-trasformazione?
MariAlberiValentaRemiNore
Identità di genere e cisgender
  1. Come ti identifichi?41 voti
    1. Uomo
      31.71%
    2. Donna
      53.66%
    3. Altro
      14.63%
  2. Ti trovi a tuo agio col tuo sesso biologico?41 voti
    1. 87.80%
    2. No
      12.20%
  3. Ti troveresti male con un corpo del sesso opposto?41 voti
    1. 41.46%
    2. No
      58.54%
  4. Con che genere ti identificheresti se il tuo corpo si trasformasse in uno del sesso opposto?41 voti
    1. Con lo stesso di prima
      51.22%
    2. Con quello post trasformazione
      48.78%
«1345

Commenti

  • OssitocinaOssitocina Pilastro
    modificato January 2017 Pubblicazioni: 2,725
    Mi identifico come donna
    Mi sento a mio agio nel mio sesso biologico
    Non mi troverei male nel corpo del sesso opposto
    Credo che continuerei ad identificarmi come donna, se avessi un corpo del sesso opposto

    Nel senso che, per me, la mia testa è femminile, mi sento donna. Se il mio corpo diventasse quello di un uomo la mia mente rimarrebbe comunque immutata e dunque femminile. Tuttavia, non credo mi creerebbe disagio essere un uomo fisicamente, perché il corpo di un uomo mi piace tanto quanto quello di una donna (anzi, l'idea di avere un arnese in mezzo alle gambe mi incuriosisce), e non è senz'altro quello a determinare la persona stessa (secondo me). Probabilmente, se avessi un corpo maschile, verrei presa in giro per la mia eccessiva femminilità. Pure, piacerei molto probabilmente a tutte quelle persone che nella vita mi hanno detto "Se solo avessi un pene". Dunque, nel complesso, mi andrebbe bene così e non credo proverei il desiderio di ottenere un corpo diverso.
    (Ma queste sono ipotesi, non lo posso sapere DAVVERO).
    amigdalaAntonius_Block
    Post edited by Ossitocina on
  • Antonius_BlockAntonius_Block Pilastro
    Pubblicazioni: 3,524
    Nel mio caso l'identità di genere è solo un'etichetta vuota che discende dal mio sesso biologico.
    Mi definisco uomo perché ho un corpo maschile.

    Se per ipotesi domani mi svegliassi con un corpo femminile quindi non me ne importerebbe di meno, mi definirei donna e continuerei a comportarmi come sempre.
    Cambierei solo il modo di vestire perché mi piace avere un look che esalta il corpo quindi probabilmente finirei per indossare roba estremamente femminile.
    L'orientamento sessuale cambierebbe etichetta (etero > lesbica) ma rimarrebbe identico nella sostanza (verso le donne).
    Eirenerondinella61Valeymkup
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 10,671
    Io penso che mi troverei male in un corpo del sesso opposto. Sarebbe psicologicamente scomodo perchè perderei potenza fisica e mi troverei a guardare le persone dal basso. Quindi sarebbe un po' come tornare a 13 anni. Oltre che se fossi femmina con la mia stessa mentalità attuale sarei estremamente diverso dalle altre femmine, proprio aliena aliena :) . Mentre almeno da maschio le distanze son ridotte e ci sono elementi fisici che alzano l'autostima sociale.


    ...E penso che mi sentirei comunque maschio.


    Antonius_Blockrondinella61
  • SirAlphaexaSirAlphaexa SymbolPilastro
    Pubblicazioni: 3,410
    Da disforico, mi sentirei benissimo e resterei nel corpo post-trasformazione per tutta la vita. 
    Psicologicamente mostro comportamenti e interessi sia maschili che femminili, ma la visione di me - sia come persona "interna" che esterna, come vedersi allo specchio - é maschile. Mi sento uomo al di fuori dei miei gusti estetici, morali e sessuali. 
    Ciò che fai non determina - in modo diretto - la tua identità. 
    E qualcosa di più personale.
    Antonius_Block

  • EmilyTheStrangeEmilyTheStrange Pilastro
    Pubblicazioni: 2,285
    Io non avrei problemi a cambiare sesso e mi identificherei col sesso post-trasformazione. Mi sembra un ragionamento abbastanza logico. Se cambio sesso è perché non mi trovo a mio agio col e se non mi trovo a mio agio nel mio genere non avrebbe senso cambiare per identificarmi ancora nel mio sesso precedente.
    ValeymkupNemo
  • Vale135791Vale135791 Membro
    Pubblicazioni: 19
    Sono donna, sono a mio agio nel mio corpo, se diventassi improvvisamente maschio lo accetterei e vivrei come un uomo credo, preferisco essere donna comunque, mi trovo d'accordo con @Antonius_Block, mi ritrovo nel ragionamento, nel mantenere comunque sia le preferenze sessuali.
    @Marcof non sono d'accordo con il tuo discorso, lo trovo maschilista, una donna può essere forte, una donna ha le sue doti e peculiarità che rialzano l'autostima sociale.
    Antonius_BlockNemo
  • MarkovMarkov Pilastro
    Pubblicazioni: 10,671
    @Vale135791 io come mentalità sono tra il maschile e il robotico :) Non ho detto che non ci siano donne forti, però per uno con la mia mentalità conviene sicuramente essere maschio. Ho vantaggi pratici per ciò che mi serve. E non sono maschilista. Il discorso torna perchè una donna forte non ha la mia mentalità :)
  • Vale135791Vale135791 Membro
    Pubblicazioni: 19
    @Marcof così il ragionamento fila, prima suonava male e un po' discriminante, ora ho capito il tuo punto di vista ;)
  • pokepoke Andato
    Pubblicazioni: 1,721
    Identicandomi come persona trovo difficile capire cosa significhi identificarsi esclusivamente con il proprio sesso biologico.

    Per me, sono accessori, che apprezzo e di cui faccio uso per soddisfare il mio piacere fisico ed estetico. Quindi mi trovo a mio agio in questo corpo. Non mi preclude alcun comportamento, in quanto subordino la morale alla mia etica personale.

    Se domani mattina, trovassi nel letto due tette, ed in mezzo le gambe un accessorio, ne sarei incuriosita. L'abbigliamento sarebbe un po' accentrico, non dissimile all'attuale nello stile. Di sicuro avrei i capelli lunghi e gli occhiali da gatta.
    Sessualmente mi divertirei sia con partner maschili (per una relazione stabile), ma proverei a cercarmi una compagna donna, premurosa, che mi accudisca/capisca/pulisca casa e cucini.
    Avendo il riconoscimento ad avere una maggiore libertà sessuale, mi darei al libertinaggio sfrenato, potendo finalmente raccontare le mie avventure senza falsi pudori.
    Antonius_BlockSophiarondinella61
  • Antonius_BlockAntonius_Block Pilastro
    Pubblicazioni: 3,524
    EmilyTheStrange ha detto:

    Io non avrei problemi a cambiare sesso e mi identificherei col sesso post-trasformazione. Mi sembra un ragionamento abbastanza logico. Se cambio sesso è perché non mi trovo a mio agio col e se non mi trovo a mio agio nel mio genere non avrebbe senso cambiare per identificarmi ancora nel mio sesso precedente.

    Non fa una piega ma la mia ipotesi è quella in cui "magicamente" il cambio di sesso avvenga senza che ci sia una volontà dietro.
    Immagina di andare a dormire e di risvegliarti domani in un corpo maschile: superati lo stupore iniziale e le trivialità di natura pratica, ti sentiresti a tuo agio o vorresti tornare com'eri prima?
Accedi oppure Registrati per commentare.
Un pizzico di autismo? Ma quale? Aiutaci a scoprirlo con la ricerca online